Sistema di telecontrollo dell'acquedotto della Romagna

Romagna Acque – Società delle Fonti S.p.A. è la società a capitale pubblico che gestisce la Diga di Ridracoli e l'Acquedotto della Romagna, fornendo alle Aziende Municipalizzate dei Comuni consorziati acqua di ottima qualità. Dal grande bacino artificiale, situato a 500 metri sul livello del mare, l'acqua viene portata a 47 comuni della pianura romagnola ed alla Repubblica di San Marino attraverso una imponente opera idraulica: 300 km di grandi condotte e serbatoi di compenso che permettono il funzionamento dell'acquedotto per caduta gravitazionale e consentono sia il risparmio che la produzione di energia elettrica.

L'Acquedotto della Romagna garantisce ai 950.000 cittadini ed ai milioni di turisti, ospiti di queste terre, un'acqua di alta qualità.



L'infrastruttura telecontrollata

Sono controllati in tempo reale 65 punti di derivazione dalle condotte principali in corrispondenza delle quali sono siti i serbatoi di competenza delle Aziende di gestione e numerose altre fonti di approvigionamento idrico (potabilizzatori, pozzi, ecc.)

Il sistema di telecontrollo

Il sistema è così composto:

  • » Server SCADA in ridondanza, un Server DB e vari SCADA Client
  • » Connessioni alle RTU con fibra ottica e ponte radio di back-up nonchè con utilizzo della soluzione GPRS ID&A
  • » Oltre 100 periferiche Philips, SAIA e ID&A RCSLOG